• Antoinette

Hai nascosto il tuo profilo su LinkedIn? É un grave errore!

In questo articolo ti spiego perché è meglio non nascondere il tuo profilo su LinkedIn e quali sono i campi da rendere visibili al pubblico.



Ciao a tutti, e benvenuti a questo nostro primo blog post!


Iniziamo chiarendo subito perché ti raccomando di non nascondere il tuo profilo pubblico.


LinkedIn è il social dedicato al lavoro.


Mentre i tuoi amici passano il loro tempo su Facebook e su Instagram, le aziende e gli addetti alla selezione del personale si incontrano su LinkedIn.


Quindi, quando ci si iscrive su LinkedIn, lo si fa per costruirsi una rete professionale, rete che potrebbe quasi certamente rivelarsi molto utile. Ma come puoi fare networking se nascondi il tuo profilo?


In più, LinkedIn non è soltanto una community di professionisti.


LinkedIn è anche un motore di ricerca.


Su LinkedIn, puoi cercare le offerte di lavoro pubblicate dalle aziende. Ma puoi anche essere notato e trovato dagli addetti alla selezione del personale, se il tuo profilo è ottimizzato ed idoneo per una determinata posizione.


Come avrai intuito, nascondere il tuo profilo sarebbe un controsenso davvero controproducente.



Ecco come rendere pubblico il tuo profilo.


Per rendere visibile il tuo profilo, con l’accesso a LinkedIn effettuato:

  1. Clicca sul pulsante ‘Tu’ sotto la miniatura della tua foto in alto a destra;

  2. Seleziona 'Impostazioni e Privacy';

  3. Nel menu a sinistra, clicca sull'opzione 'Visibilità';

  4. Modifica il profilo pubblico;

  5. E clicca sulla barra per selezionare il 'Sì'.


Come rendere visibile il tuo profile su LinkedIn








Un momento, non abbiamo ancora finito!


Adesso il tuo nome, la tua area geografica ed il numero di persone che fanno parte della tua rete sono visibili a tutti perché sono campi obbligatori.


Ma puoi scegliere cosa fare con gli altri campi.


La foto del tuo profilo


Ti consiglio sempre di rendere la tua foto visibile al pubblico e di non renderla visibile solo ai tuoi collegamenti, alla tua rete (quindi anche collegamenti dei tuoi collegamenti) o a chi ha effettuato l’accesso a LinkedIn.


Se il tuo obbiettivo è di utilizzare LinkedIn per promuoverti online e per trarne vantaggi professionali, non è una buona idea nascondersi. LinkedIn non è il posto giusto per essere timidi o per temere i giudizi dei tuoi colleghi o del tuo datore di lavoro.


L'obiettivo è costruire un bel profilo, ben ottimizzato, dinamico, brillante e di renderlo visibile a chiunque cerchi il nostro nome su Google. Questo ti farà apparire come una persona professionale, attiva e sicura di sé.


E, per la stessa ragione, ti consiglio di rendere visibile al pubblico anche i seguenti campi:


  • La foto che usi come sfondo

  • Il tuo sommario

  • Il tuo sito o i tuoi siti web (se ne hai)

  • Il riepilogo


Guarda la differenza fra un profilo che ha tali campi nascosti e lo stesso profilo con i campi visibili al pubblico. Io saprei subito quale dei due contattare!


I campi di cui non abbiamo parlato oggi si possono anche deselezionare. Personalmente non li mostra, ma comunque sono sempre visibile a chi ha effettuato l'accesso a LinkedIn.


Nei prossimi tutorial vedremo come ottimizzare e perfezionare tutti i campi, iniziando dai campi visibili al pubblico.


Se questo articolo ti è piaciuto e l’hai trovato utile puoi condividerlo sui Social.


43 views1 comment